Lasciaci un messaggio

Tartufo Nero pregiato (Tuber Melanosporum) - fresco Visualizza ingrandito

Tartufo Nero pregiato (Tuber Melanosporum) - fresco

Contattaci per verificare la disponibilità

I prezzi del tartufo fresco vengono aggiornati ogni lunedì. 

Per effettuare un ordine potete inviaci una richiesta via email indicando quantità e taglia dei tartufi desiderati. Sarà nostra cura rispondervi con una proposta corrispondente, includendo fotografia dei tartufi selezionati e prezzo. 

Le spedizioni avvengono in appositi imballi termici per garantire la qualita del prodotto.

Pezzature da 10 a 30g  - € 44,00 / hg
Pezzature oltre 30g  - € 55,00 / hg 


Contattaci >

Descrizione

Il genere del Tartufo nero (o Tuber) appartiene a una famiglia di funghi fruttiferi ipogei,  ovvero che nascono sotto terra spontaneamente accanto alle radici di alberi o arbusti come le Querce e i Lecci, in zone collinari. Il suo particolare profumo penetrante e persistente si sviluppa solo a maturazione avvenuta.
L’Italia è uno dei maggiori produttori ed esportatori mondiali di tartufi, ed il Tartufo nero è uno dei più comuni e per questo un po’ meno pregiato rispetto a quello bianco. 
Ma vi sono molti tipi di tartufi neri: quelli invernali che si trovano da Dicembre a Marzo (sono i più pregiati tra i tartufi neri), quelli estivi che invece si raccolgono da Maggio a Dicembre.

Abbinamento
Principalmente un piatto molto semplice e dal gusto delicato, per poterne assaporare l’aroma. Affiancato da un buon vino rosso, delicato e rotondo in bocca preferibilmente affinato in barriques, come un Dolcetto o un Nebbiolo.
Colore
Bruno o nerastro, con sfumature color ruggine, all’interno invece è chiaro.
Conservazione
Non appena ricevete il pacco, aprite la scatola in cui è confezionato e riponetelo in frigo avvolto in un foglio di scottex da cambiare ogni due giorni, in un contenitore di plastica che abbia un coperchio ermetico (il vasetto di vetro non va bene in quanto trattiene troppa umidità che genera la fermentazione del tartufo). In questo modo potrete mantenerlo conservato al massimo per 15 giorni, ma bisogna tener conto che giorno dopo giorno perderà la sua qualità. È assolutamente sconsigliato conservarlo in un barattolo con dentro il riso, a meno che non venga cucinato il risotto in giornata, altrimenti il tartufo verrebbe disidratato.